blog foxcar

By

Le assicurazioni ci vogliono sottomettere!

DDL concorrenza, assicurazioni e carrozzieri
Se i carrozzieri non si danno una mossa, non saranno più imprenditori, ma diventeranno tutti dei dipendenti delle assicurazioni
. Sì, capisco che questa affermazione non possa piacere a tanti, ma la situazione che si prospetta è questa.

Lunedì sera ho partecipato a un incontro organizzato dal C.N.A. di Padova, dove veniva discusso “Dalla parte dei Carrozzieri” il D.D.L. sulla concorrenza. Non mi metto qui a spiegare i vari modi in cui le assicurazioni stanno sempre più invadendo il mondo della riparazione, penso che questo sia vissuto da tutti voi ogni giorno. Quello che mi ha colpito di più da questo incontro sono state due cose:

  • la prima è che nel mondo della carrozzeria manca una comunicazione efficace in tutte le direzioni,
  • la seconda, ma non meno grave, è la scarsa partecipazione da parte dei diretti interessati.

Ora, capisco che tutti siete stanchi e avete tremila cose per la testa, ma se va avanti così, tra un po’, non avrete molto da fare. È nel vostro interesse (ammetto già da subito anche nel mio, così fughiamo strane idee, in quanto se lavorate voi, lavoro anch’io!) che le assicurazioni non prendano il sopravvento sulla filiera della riparazione.

Detto ciò torniamo alla prima questione: la mancanza di comunicazione.

Non vedo, se non in rari casi, una forte comunicazione da parte dei carrozzieri verso i clienti, su che cosa stanno mettendo in atto le assicurazioni con il gioco dello sconto in cambio di condizioni a dir poco svantaggiose. A mio avviso, siete voi carrozzieri che dovete fare una campagna massiccia contro questo comportamento scorretto e sleale, perché siete gli unici elementi nella catena che hanno la capillarità, verso l’automobilista, di spiegare in parole semplici cosa succede se firmano un contratto assicurativo con delle imposizioni a fronte di un misero sconto, che poi si ripercuotono in maniera negativa sulla riparazione.

Diventa perciò essenziale che voi vi mettiate a fare, come in parte fanno le assicurazioni, del Marketing Informativo attivo, coinvolgendo un numero sempre maggiore di clienti tramite e-mail, telefonate, lettere.

Oltre a quello che stanno facendo le associazioni come C.N.A, e altre sparse in tutto il territorio nazionale, per andare contro questo D.D.L., per mezzo di petizioni e altre iniziative, penso a mio modesto parere, che quello della comunicazione capillare, ma di massa, possa essere una strada percorribile e che dia risultati nella soluzione di una questione che salvaguardi una categoria che da lavoro a migliaia di persone.

Anche noi siamo al fianco dei carrozzieri e nei prossimi giorni cercheremo di avviare una campagna informativa. Se avete idee e suggerimenti, mi potete contattare via email (vittorio@foxcar.it) o telefonandomi al 049.8790081.

2 Responses to Le assicurazioni ci vogliono sottomettere!

  1. carrozzeria vrv says:

    Parole sante e speriamo che qualche mio collega alzi la testa, è ora di informarsi prima di tutto ed informare.
    Riprendiamoci i nostri clienti
    Vorrei dire una cosa a chi pensasse che perchè è convenzionato queste norme inserite nel ddl siano a suo favore si sbaglia di grosso, le assicurazioni come fanno già con i periti non guarderanno in faccia nessuno e si accaparreranno chi calerà ancora di più le braghe. (e credetemi poi ci sarà chi lo farà) chi di voi conosce il centro hab a Bologna e sa come funzionerà? se qualcuno lo ignora chiedetemelo che ve lo spiego c’è da indignarsi.

  2. Dico solo che c’e’ poco interesse secondo me perché pensiamo solo al presente e poco a far cambiare le cose per il futuro, sono stato ad un convegno a Treviso il 23 Marzo scorso, c’erano molti convenzionati e nessuno ha detto a loro di togliersi dalle convenzioni con le assicurazioni….troppi si fanno i ca…loro e non gli interessa se i clienti perdono in una riparazione in qualità e sicurezza…i margini per riparare in economia ci sono sempre, l’importante e fare quantita’ di lavoro…sistema sbagliato secondo me in un lavoro artigianale come il nostro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *