blog foxcar

By

Fa caldo, tira giù il finestrino e trac… si rompe!

Dopo il lunghissimo inverno, inizia a fare veramente tanto caldo e molte volte, anche se nell’auto è presente il climatizzatore, si aprono i finestrini e succede quello che non vorremmo succedesse mai: si sente un rumore simile a un “Trrrak” e si rompe l’alzacristallo.

Le auto con la manovella per alzare e abbassare il vetro si possono contare sulle dita di una mano, dato che ormai tutte le vetture sono dotate degli alzacristalli elettrici, ma in molti di questi è presente un semplice pezzo di plastica che scorrendo in una guida di ferro, porta su e giù il cristallo laterale. Come tutte le plastiche, anche questa presenta delle criticità che aumentano con l’invecchiamento e dopo un po’ di tempo, arriva al punto di rottura.

kit-alzacristalli-esempiUna delle prime vetture a presentare questo inconveniente è stata la Volkswagen Golf IV, dove la casa madre forniva l’intero meccanismo alzacristalli in sostituzione, nonostante la necessità fosse solo di cambiare questo pezzettino di plastica. Poi una ditta italiana che produce minuterie in plastica per la carrozzeria, ha creato e messo in commercio il solo pezzettino di plastica che si rompeva a un costo nettamente inferiore rispetto al meccanismo completo (clicca qui per vederne una selezione).

Da quel punto in poi sono stati costruiti molti kit di riparazione alzacristalli per tantissimi modelli di automobili, che presentano questa criticità, sia del gruppo VW, Audi sia di altre case costruttrici tipo Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Opel o Renault.

Oggi si trovano in commercio tantissimi kit di riparazione degli alzacristalli, moltissimi prodotti in Italia e altri, di qualità inferiore, prodotti in Turchia. Proprio quest’ultimi, in molti casi non risolvono il problema, perché la qualità della plastica e dello stampo per produrla passano in secondo piano, presentando gli stessi, se non nuovi problemi al momento dell’installazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *