blog foxcar

By

Come tirare un bollo della grandine con le ventose e la colla a caldo

Molte volte mi viene chiesto al telefono di spiegare la sequenza dell’impiego delle ventose per eliminare i bolli da grandine. Per evitare di dare spiegazioni che possono essere mal interpretate, ho deciso di creare questa guida, che sono sicuro vi tornerà utile.

  1. Per prima cosa vi consiglio di contrassegnare con un gesso o un colore a cera, l’area dove si trova l’ammaccatura. Se vi è possibile cercate un punto di riflesso che abbia una linea retta così da identificare dove la lamiera è deformata.
    Contrassegnre l'ammaccatura della grandine
  2. Individuate la ventosa che vi sembra più opportuna in base alla forma e alle dimensioni delle bollo. A questo punto potete sciogliere sopra la ventosa della colla a caldo (usate sempre una pistola per la colla a caldo di buona qualità che raggiunga ottime temperature di fusione).
    Sciogliere la colla sulla ventosa
  3. Appoggiate ora la ventosa sopra il bollo senza premere fino alla fine, in modo che rimanga circa un millimetro di colla tra la ventosa e la lamiera della carrozzeria. Foto 3
    Appoggiare ventosa sul bollo della grandine
  4. Aspettate alcuni secondi che la colla cominci ad asciugarsi. Un trucco è quello di non far solidificare completamente la colla ma tirare con l’estratto mentre questa è ancora un po’ morbida, in questo modo aumenterà l’effetto ventosa. Foto 4
    Aspettare che la colla si asciughi
  5. Inserite la ventosa nell’estrattore a battitoio e per mezzo del contrappeso date alcuni colpi tirando verso l’alto. Fate attenzione che in alcuni casi la lamiera potrebbe venire tirata troppo dovendo poi essere ribattuta verso l’interno. Foto 5
    Inserire ventosa nell'estrattore
  6. Per togliere la ventosa e i residui della colla sia dalla carrozzeria che dalla ventosa basta usare dell’alcool denaturato, meglio se a 90°.
    Rimuovere colla con alcool
  7. Nel caso la lamiera sia venuta troppo in fuori potrete riportarla in basso usando un martellino in teflon o un martellino da tirabolli.

Comprendo che le foto non diano bene la dimensione del bollo, ma ci stiamo organizzando per realizzare un filmato, in modo da fare vedere tutta la sequenza. A breve lo pubblicheremmo sul nostro canale you tube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *